My Story

      


pieroguidi-con-ali02E' l'amore lo spirito del mio marchio,  Piero Guidi "Angeli del nostro tempo"
Gli studi mi hanno portato nel mondo dell'arte: mi sono diplomato "Maestro d'Arte" nella prestigiosa "Scuola del Libro" di Urbino, città natale di Raffaello e perla della cultura rinascimentale Italiana. Da qui ha inizio la mia storia, la mia passione per l'arte, la scultura, la grafica. La conoscenza dei metalli mi porta a creare manualmente i primi oggetti di uso quotidiano: prima cinture poi borse, valigie e più tardi i capi d'abbigliamento, oggetti molto desiderati dalle persone che nel loro quotidiano amano circondarsi di cose belle.

Qui ad Urbino ha sede la mia Factory, dove nascono le mie idee e i miei progetti.
Ho dedicato "Angeli del nostro tempo" a tutte le persone che ogni giorno acquistano nel mondo i miei prodotti e vivono lo spirito dell'amore in ogni sua forma. Tutte le collezioni "Angeli del nostro tempo" sono contraddistinte dal simbolo di due angeli in volo abbracciati l'una all'altro in un gesto d'amore, un uomo e una donna che rappresentano per me il desiderio di come ognuno di noi vorrebbe essere.

Piero Guidi

Il mio brand è come la neve, la pioggia, il sole, un cielo di sera, è un viaggio in macchina, è come l'amore, la mia casa, il mio paese, il mio stato, la mia bandiera per cui combatto. È il mio scudo, qualcosa che mi scalda il cuore, è il mio orgoglio, un sorriso di un collaboratore, la fatica e la gioia di un nuovo progetto.

È un viaggio in aereo o un campo di grano, un amico che incontri o una donna che porta una mia borsa.
È la paura di non aver fatto bene, una famiglia, la mia famiglia.
È il mio specchio su cui vorrei che anche gli altri si specchiassero, è sere di lavoro o un film visto alla tv; è la mia fata turchina, è Superman, è quello che mi fa volare, è la mia parte di incoscienza, perché il mio brand è come la mia vita, anzi è la mia vita. Lo porto sempre con me, giorno e notte.
È il mio testimonial, il mio alter ego, È LA MIA VITA.


Piero Guidi

Università di Urbino, "Carlo Bo", facoltà di Sociologia, 19 giugno 2008
Comunicazione e brand: il caso Piero Guidi

pieroguididocumento02